Moore Henry - Forma squadrata con taglio (1969-70, Prato, Piazza San Marco)

Regolamento Elettorale UGDCEC Prato

Cari Colleghi Associati, 

in vista delle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo e del Collegio dei Probiviri che si terranno il prossimo lunedì 1 ottobre, si ritrasmette il regolamento elettorale e lo statuto attualmente vigenti.

Con l’occasione tali allegati saranno inseriti in una apposita sezione DOCUMENTI del nostro sito.

 Cari saluti                               Il Consiglio Direttivo

 

REGOLAMENTO ELETTORALE U.G.D.C.E.C. di Prato

Articolo 1- Elettorato attivo

Hanno diritto di voto per le elezioni del Consiglio Direttivo del Collegio dei Probiviri coloro che alla data dell’Assemblea convocata per le elezioni risultino avere da almeno 60 giorni la qualifica di socio effettivo ai sensi dell’articolo 9 dello Statuto

Articolo 2 – Elettorato Passivo

Possono essere eletti alla carica di membro del Consiglio Direttivo coloro che alla data dell’Assemblea convocata per le elezioni risultino avere da almeno 60 giorni la qualifica di socio effettivo, ai sensi dell’articolo 9 dello Statuto.

Articolo 3 – Candidature

Per essere eletti alla carica di membri del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Probiviri è necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale e inviare la propria candidatura, specificando per quale Organo dell’Associazione, in forma scritta al Segretario dell’Associazione entro il quindicesimo giorno precedente la data fissata per l´assemblea.

Qualora non pervengano candidature per il Collegio dei Probiviri, i primi non eletti dei candidati al Consiglio Direttivo. previa accettazione, saranno nominati membri del Collegio.

Articolo 4 – Assemblea elettorale

L’Assemblea dei Soci chiamata ad eleggere il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Probiviri è convocata entro il termine di un mese dalla scadenza del Consiglio Direttivo in carica.

Articolo 5 – Modalità di espressione del voto

Non è ammesso il voto per delega. Il voto è segreto e viene espresso, personalmente da ciascun avente diritto, mediante compilazione della scheda elettorale e deposito della stessa nell’urna durante l’Assemblea convocata per il rinnovo delle cariche.

La scheda elettorale è predisposta a cura del Consiglio Direttivo previa valutazione da parte del Collegio dei Probiviri. Essa deve riportare tutti i nominativi dei candidati in ordine alfabetico. Per ogni candidato deve essere riportato sia il cognome che il nome proprio.

Per l´elezione del Consiglio Direttivo, ogni elettore ha diritto ad esprimere un massimo di preferenze pari al numero dei componenti da eleggere.

Per l´elezione dei componenti del Collegio dei Probiviri ha diritto ad esprimere un massimo di preferenze pari al numero dei componenti da eleggere.

Le schede con un numero di preferenze superiore a quello sopra indicato saranno considerate nulle.

Articolo 6 – Risultato elettorale

Lo scrutinio delle schede avverrà, seduta stante, al termine delle operazioni di voto a cura del Consiglio Direttivo uscente. Presiederà le operazioni di scrutinio il Presidente uscente ovvero, in sua assenza, il Vice Presidente uscente che sarà coadiuvato dal Segretario uscente ovvero, in sua assenza, dal Tesoriere uscente.

Si procederà alla stesura della graduatoria dei candidati in ordine decrescente per numero di voti dalla quale risulteranno eletti, sia per il Consiglio Direttivo che per il Collegio dei Probiviri, in numero pari ai componenti da eleggere indicati nell’avviso di convocazione, i primi che avranno riportato il maggior numero di voti.

Ai fini di cui al presente articolo, in caso di parità di preferenze prevale il socio con maggiore anzianità di iscrizione all’Associazione.

Le operazioni di voto sono pubbliche, quindi ogni socio potrà assistere allo scrutinio.

Articolo 7 – Propaganda elettorale

La propaganda elettorale non deve ledere mai il prestigio dell’Associazione, della categoria e dei concorrenti